NdN – Network drammaturgia Nuova

Diario di bordo – NdN- network drammaturgia nuova

Capofila

Residenza IDRA (Brescia)

Partner promotori

AtelierSì (Bologna)

Associazione Culturale CapoTrave / Kilowatt (Sansepolcro – AR)

Associazione Culturale 20 chiavi (Roma)

Campo Teatrale (Milano)

Centro Teatrale MaMiMò (Scandiano)

DRACMA – Centro Sperimentale di arti sceniche (Polistena – RC)

Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse (Genova)

Officina culturale/ 20chiavi teatro (Roma)

Outis – Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea (Milano)

Quartieri dell’Arte – Festival Internazionale di Teatro (Viterbo – VT)

R.A.M.I. Residenza Artistica Multidisciplinare Ilinxarium (Inzago – MI)

Teatri di Vetro (Roma)

Teatro Libero Palermo (Palermo)

Teatro Nuovo Verona (Verona)

TRAC- Centro di Residenza Teatrale Pugliese (Manfredonia – FG)

Wonderland Festival (Brescia)

A seguito della pubblicazione del bando per la manifestazione di interesse per la mise en enspace di LEVIATANO di Riccardo Tabilio, testo vincitore della X Edizione NdN – Network nuova Drammaturgia, i progetti arrivati sono stati numerosi oltrepassando 50 candidature. Un’esplosione di creatività: visioni diverse, originali, punti di vista ed analisi, ognuno dei quali ha colpito la giuria in modo differente.

Tra tutti, il progetto che più ha spiccato e quindi scelto come vincitore, per la produzione e messa in scena del testo è stato quello proposto dalla collaborazione tra Carmentalia e La Confraternita del Chianti.

 

Ecco le motivazioni della giuria composta da tutti i partner del Network:

Il progetto sviluppa la scrittura eclettica dell’autore Riccardo Tabilio pur rispettando appieno le sue suggestioni registiche così trovando un giusto equilibro tra cifra stilistica della compagnia e forte impronta drammaturgica. In particolare viene apprezzato come lo spettatore sia libero di trovare un suo percorso interpretativo all’interno del testo grazie  al “taglio musicale” individuato dalla compagnia che riesce a mettere in campo in maniera più diretta la componente emotiva insita nella storia.  Da questo percorso ci auguriamo che cresca un fruttuoso rapporto tra attori/cantanti/musicisti e pubblico.

 

Il nuovo lavoro sarà prodotto da Associazione Centro Teatrale MaMiMò, Teatro Libero Palermo e Teatro Stabile di Verona.

Alla compagnia sono assegnati 45 giorni di residenza totali, di cui 10 svolti assieme a Riccardo Tabilio.

21 giorni saranno spesi presso il Teatro Piccolo Orologio di Reggio Emilia. A questo lavoro si aggiunge una residenza tecnica, il piano luci al Teatro della Tosse di Genova.

Lo spettacolo verrà presentato al pubblico attraverso 8 repliche, presso i festival, circuiti e teatri aderenti al progetto; sarà possibile assistere alla messa in scena a Milano a Campo Teatrale o al Festival Tramedautore, al Festival Quartieri dell’Arte – Festival Internazionale di Teatro di Viterbo, a Sansepolcro dove Associazione Culturale CapoTrave organizza Kilowatt e a Brescia nell’Ambito di Wonderland Festival. Nella capitale sarà ospitato da Teatri di Vetro, a Genova al Teatro della Tosse e a Palermo al Teatro Libero.