BANDO 2022 – 2023

Il Network Drammaturgia Nuova – NdN è una rete nazionale composta da 14 partner diffusi sul territorio nazionale, nata nel 2004 e che ha come principale obiettivo promuovere e sostenere attivamente la drammaturgia contemporanea italiana. NdN si propone quindi come un catalizzatore per coloro che già lavorano nel campo della promozione della nuova drammaturgia per valorizzare i progetti esistenti e costruire una rete di discussione, ascolto e di fattiva collaborazione. Le azioni che sviluppa il network sono tese alla realizzazione di un processo che mette gli autori in un concreto confronto con la scrittura, con la produzione e la promozione dei testi teatrali. Si intende, quindi, colmare il vuoto di quell’anello debole che dalla scrittura porta il testo alla realizzazione – o almeno alla sua conoscenza – a tutti i soggetti che operano nella produzione teatrale ed infine al pubblico. In questo percorso, inoltre, si valorizza la riflessione teorica e pratica sulla lingua teatrale, i linguaggi e le scritture della scena coinvolgendo figure qualificate al ruolo di osservatori quali critici, filosofi, ecc… e all’affiancamento di tutor che accompagnano le diverse fasi di creazione.I tutor che hanno seguito il progetto sono stati negli anni: Sonia Antinori, Renato Gabrielli, Edoardo Erba, Stefano
Massini, Giuseppe Manfridi, Gabriele Vacis, Michele Santeramo, Massimo Sgorbani, Francesco Niccolini. Tra i giovani
autori premiati: i fratelli DallaVia, Marco Di Stefano, Andrea Malpeli, Emanuele Aldrovandi.Obiettivi:

  1. Superare l’isolamento che tanti giovani autori vivono rispetto al sistema produttivo e alle pratiche concrete della scena.
  2. Creare un dialogo tra drammaturghi emergenti e drammaturghi riconosciuti, finalizzato a un progetto di produzione di un testo teatrale, attraverso diverse e predefinite fasi di lavoro, che favorisca l’acquisizione di nuovi strumenti individuali per la scrittura.
  3. Promuovere la nuova drammaturgia in Italia attraverso la rete delle strutture aderenti al network.

 

Partner

  • Campo Teatrale (MI)
  • DRACMA – Centro Sperimentale di arti sceniche (VV)
  • Quartieri dell’Arte – Festival Internazionale di Teatro (VT
  • Kilowatt Festival
  • Centro Teatrale MaMiMò (RE)
  • Officina culturale/ 20chiavi teatro (VT),
  • R.A.M.I. Residenza Artistica Multidisciplinare Ilinxarium (MI)
  • Teatri di Vetro (RM)
  • Teatro Libero Palermo – Teatro d’Arte Contemporanea (PA)
  • Teatro Stabile Verona (VR)
  • Teatro della Tosse (GE)
  • TRAC- Centro di Residenza Teatrale Pugliese
  • IDRA Teatro / Wonderland Festival (BS).
  • AMAT, Associazione Marchigiana per le Attività Teatrali

Coordinamento: IDRA Teatro

 

VINCITORI BANDO AUTORI 2022
  • Alice Redini – Fine
    Alice Francesca Redini, nasce a Novi Ligure nel 1982. Dopo una formazione all’Università degli Studi di Pavia in Comunicazione Interculturale e Multimediale si diploma come attrice all’Accademia dei Filodrammatici di Milano. Ha all’attivo diverse esperienze teatrali dal 2009 e dal 2021 è sul palcoscenico con Fame un suo spettacolo ispirato a Fame di Knut Hamsun con il sostegno del Bando Cura, di Fondazione Claudia Lombardi e del Teatro di Sardegna. Ha partecipato a trasmissioni radio e audiolibri, è stata vincitrice del premio speciale Giovani realtà del teatro nel 2016 a Udine.
  • Fabio Marson – Meraviglia a pugnalate
    Fabio Marson, nasce nel 1985 a Trieste. Si laurea in lettere moderne e inizia subito a specializzarsi in sceneggiatura prima in RAI-script e poi al Centro sperimentale di cinematografia. Vanta numerose esperienze in televisione e cinema – Engles, Rataplan, La banana nell’orecchio, Effetti collaterali… -, in teatro – Tra le calzamaglie del Tempo, L’Europa è una cosa seria, Hamlet Box…- e anche in radio con Grappoli. Ha vinto il Premio Shakespeare is now! nel 2021, il Premio Luciano Vincenzoni nel 2018, il Premio Internazionale Per la Sceneggiatura Mattador nel 2015 e il Premio Zagreb Talent nel 2010; dal 2018 è tutor di Scrittura presso Visioni in Movimento – Scuola di Cinema senza sedie.
  • Matteo Luoni – Le cose sottili
    Matteo Luoni, attore e drammaturgo nasce a Busto Arsizio nel 1987. Studia Comunicazione all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano e dopo la laurea segue l’esperienza di stage a New York nel settore del media marketing (NYC TV). Tornato in Italia si diploma nel 2015 alla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi con la drammaturgia originale “L’anatomia degli affetti” di cui cura anche la regia. Collabora come autore, drammaturgo e assistente alla regia con diverse realtà come il Piccolo Teatro di Milano, il Collettivo Ingwer di Lugano e la radio RSI. Tra il 2017 e il 2019 è selezionato, tra le altre, dalla Biennale di Venezia che nel 2020 mette il suo testo “Elia Kazan. Confessione americana” nella programmazione ufficiale. Dallo stesso anno lavora in Svizzera come co-cordinatore, tutor e dramaturg del progetto formativo Luminanza.
  • Michele Segreto – Declino e caduta dell’Impero d’Occidente
    Michele Segreto, classe 1989 si forma come attore, si occupa di Storia del Teatro e Drammaturgia e studia Organizzazione delle Aziende di Spettacolo. Nel 2012 consegue la Laurea in Storia del Teatro e Drammaturgia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, Fonda il servomutoTeatro ed è assistente alla regia per “Le Folli Stagioni” di Luca Micheletti (Premio UBU 2011) produzione I Guitti e CTB – Centro teatrale bresciano. Regista e drammaturgo di diversi spettacoli, nel 2015 il primo studio di “Polvere”, di cui cura regia e drammaturgia, vince il Premio delle Arti L. A. Petroni di Residenza Idra; spettacolo che otterrà diversi riconoscimenti su tutto il territorio nazionale. Nel 2020 viene selezionato dalla Civica Scuola Paolo Grassi per curare la regia di “Calamite sulla Spiaggia”.
  • Silvia Rossetti – Opalina
    Silvia Rossetti è una regista e drammaturga romagnola. Laureata in Italianistica e Scienze Linguistiche all’Università di Bologna si forma attraverso stage, corsi e laboratori dedicati all’arte del teatro presso la Compagnia “Le belle bandiere”, l’Officina della Musica e al Lady Godiva Teatro. Attualmente collabora con tre realtà del territorio coordinando laboratori teatrali, organizzando eventi e dedicandosi alla formazione. Ha all’attivo diverse pubblicazioni e riconoscimenti; una residenza artistica in collaborazione con Collettivo Zenobia con il progetto “La terra, il mare e i suoi mostri” per La Call RIFUGI – MaMiMò Teatro Piccolo Orologio ed è stata semifinalista al Premio Campiello Giovani nel 2011.